Di tutto un pò

Vai ai contenuti

Menu principale:

Recoaro Terme

Luoghi citati
veduta di Recoaro Terme (gent.concessa da Maripreg)
 
 

veduta di Recoaro Terme (gent. concessa da maripreg)

 


"Alla confluenza di vari torrenti che formano l'Agno, tra dossi arrotondati e declivi verdeggianti di prati e di boschi, in una conca chiusa da monti di aspetto dololomitico è sorta in epoca relativamente moderna (secolo XVII) Recoaro, che allunga le sue case e i suoi alberghi ai lati della strada principale. Ivi dalle filladi quarzifere, in corrispondenza ai filoni di rocce eruttive di tipo basico che le attraversano, sgorgano in piccole sorgenti (che superano di rado 3l/min.) poste lungo una vallecola affluente di destra dell'Agno, delle acque minerali, che sono ad un tempo acidule e ferruginose e che fanno di Recoaro uno dei centri idrominerali più importanti del Veneto
Recoaro, che dal 1934 ha preso l'attributo di Recoaro Terme, è situata a 450 metri. Essa è collegata ora mediante seggiovia con Recoaro Mille, dove si praticano i diporti invernali: Invece le sue acque, che hanno anche dato luogo ad un'industria per l'imbottigliamento di bevande, attraggono visitatori e persone bisognose di cure soprattutto tra giugno e settembre.(*3)"

* testo estrapolato da 'Le Regioni d'Italia'  (3)

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu